ItalianoEnglish

Appartamento Manfredi

 
  • L'appartamento "Manfredi", situato al piano terra, è stato ricavato dalla vecchia stalla di circa 96 mq ed è composto da una cucina con caminetto, un soggiorno con divano letto, due camere doppie e due bagni.
  • "Io mi volsi ver lui e guardail fiso: biondo era e bello e di gentile aspetto, ma l'un de' cigli un colpo avea diviso. ... Poi sorridendo disse: Io son Manfredi, nepote di Costanza imperadrice [...] Se 'l pastor di Cosenza, che a la caccia di me fu messo per Clemente allora, avesse in Dio ben letta questa faccia, l'ossa del corpo mio sarieno ancora in co del ponte presso a Benevento, sotto la guardia de la grave mora. Or le bagna la pioggia e move il vento di fuor dal regno, quasi lungo il Verde, dov'e' le trasmutò a lume spento" (Dante Alighieri, Divina Commedia, Purg. c. III, v. 103-145).Studiò a Parigi e a Bologna; dal padre Federico II di Svevia apprese l'amore per la poesia e per la scienza, amore che mantenne da Re. Si narra che l'imperatore avesse avuto una particolare predilezione fra tutti i suoi figli verso Manfredi ed Enzo, entrambi nati da relazioni extra-coniugali. Alla fine del 1248 o all'inizio del 1249[2], la data è incerta, sposò Beatrice di Savoia, figlia del conte Amedeo IV di Savoia e di Margherita di Borgogna.
 
 
 
 
 
 
ND web design Bologna
realizzazione siti web